Fedeli, risolto il giallo della laurea: sul sito “appare” il diploma

3  min di lettura

“Un infortunio lessicale su cui ora qualcuno sta speculando”. Così lo staff della neo ministra Fedeli ha commentato a Il Mattino la querelle sollevata sulla laurea.

Il fatto che in quella stessa biografia sia anche specificato che il “diploma di laurea” in questione è stato conseguito all’Unsas, Scuola per assistenti sociali di Milano (e dunque non in una università), sarebbe la prova della buona fede della sindacalista, hanno spiegato.

Eppure sul sito della titolare della Miur la famosa dicitura “diploma di laurea” è sparita per lasciare spazio a “Diploma per assistenti sociali”. Lo staff ha voluto sottolineare come la modifica sia stata apportata “per togliere ogni ambiguità” e per “evitare confusioni”.
D’altronde, la nomina dei Ministri non richiede né la laurea né la competenza specifica, ma solo il ruolo politico.

I commenti sono chiusi.