Home Didattica Via l’Invalsi da tutti gli esami e i voti non contano più. Cosa cambia dal 15 gennaio

Via l’Invalsi da tutti gli esami e i voti non contano più. Cosa cambia dal 15 gennaio

3 min read
67
pagella-fotogramma-ktzg-835x437ilsole24ore-web

Un documento aggiuntivo al diploma, via le prove Invalsi e meno peso ai voti riportati nel corso degli anni. Queste le tre grandi novità dei nuovi esami conclusivi del I e II ciclo, riportate dal giornale Italia Oggi,  che saranno introdotte dal governo tramite un decreto legislativo che sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale intorno al 15 gennaio.

Esame nel primo ciclo –  Le prove Invalsi non faranno più parte delle prove di esame, ma saranno comunque somministrate a fini statistici e costituiranno requisito di accesso per l’esame. I test saranno effettuati prima del termine dell’anno scolastico e verteranno su tre materie: italiano, matematica e inglese.

Ammissione agli esami di Stato –  Lo svolgimento delle attività di alternanza scuola-lavoro sarà requisito di ammissione all’esame e, in ogni caso, per essere ammesso agli esami, l’alunno dovrà avere almeno la media del 6. Le prove Invalsi saranno a carattere nazionale, di italiano, matematica e inglese.

Credito e punteggio finale – Il credito scolastico relativo al percorso di studi inciderà fino a un massimo di 40 punti (12 per il terzo anno, 13 per il quarto anno, 15 per il quinto anno). Le 2 prove di esame fino a 20 punti ciascuna e il colloquio fino a 20 punti. Commissione: La commissione continuerà ad essere costituita secondo le norme attuali, che non hanno subito alcuna modifica a seguito dell’avvento della legge 107/2015.

I documenti finali –  Il diploma finale recherà i risultati prove d’esame, i voti d’ammissione ed eventuali lacune riscontrate in sede di scrutinio per l’ammissione e gli esiti prove Invalsi.

articoli correlati
Altri articoli by Redazione
Altri articoli in Didattica
Comments are closed.

Check Also

Meteo: dopo la neve arrivano fulmini e raffiche di vento

Per oggi l’allerta meteo riguarda in particolare Liguria, Emilia e Toscana per le pr…